gruppo italia 029 - amnesty international verona

Contattaci

Indirizzo Via Don Trevisani 3D 37139 VERONA Telefono +39 340 7359863 Scrivici
Email

Riunione dei soci

Martedì ore 21:00

Riferimenti

Referenti delle campagne

Seguici

Facebook

Twitter

Google+

Gruppi Giovani

Amnesty Verona al "Blues di pace"

Presso la corte Cavalchina, a Custoza

8/9 luglio 2016

Venite e cercate il nostro Gazebo dove potrete firmare le nostre petizioni e incontrare gli attivisti di Verona di Amnesty International.

Per saperne di più:

Su Facebook



Verità per Giulio Regeni

aprile - luglio 2016

Giulio Regeni era un giovane ricercatore che stava conducendo sul campo uno studio sui sindacati indipendenti al Cairo in Egitto. Venne ritrovato privo di vita e con i segni di torture e sevizio il 3 febbraio di quest'anno e fino ad aggoi tutte le richieste di verità e giustizia su queste morte sono ignorate dalle autorità egiziane.
Per evitare che questo omicidio finisca per essere dimenticato e per respingere qualsiasi esito distante da una verità accertata e riconosciuta in modo indipendente, Amnesty International Italia ha lanciato una campagna chiedendo a enti locali, comuni italiani, università, luoghi di cultura, associazioni della società civile e singoli cittadini di farsi promotori della richiesta di "Verità per Giulio Regeni". Chiunque può farsi promotore di questa iniziativa e dare il proprio contributo a questa iniziativa, promuovendola sui social network, presso le associazioni cui si fa parte e le scuole ed università che si frequentano.

Il 24 aprile La sezione italiana ha organizzato un flash mob in piazza della Scala a Milano alla presenza dei genitori di Giulio con la partecipazione di oltre 300 attivisti da tutta Italia. Anche noi del gruppo di Verona eravamo presenti.
Per aderire potete consultare il link sul pulsante qui sotto oppure rivolgervi direttamente a noi per organizzare un evento.

Alcune delle ultime iniziative a Verona


Il gruppo 029

Al Liceo Classico Scipione Maffei

Liceo artistico

Associazione Isolina è...

Gli studenti dell'università di Verona




Per saperne di più:

Adesione alla campagna Il video del flash mob a Milano



I nostri banchetti a "Balera Veronetta"

1 luglio 2016
tavolinobaleraveronetta


Saremo presenti con le nostre petizioni ed i nostri attivisti per incontrarvi e conoscervi ai giardini Santa Toscana. Venite a trovarci

Per saperne di più:

Su Facebook



Presentazione de "La fabbrica dell'orgiglio"

in vista del Teviso Pride 2016 un incontro presso Libre! in difesa dei diritti LGBTI

15 giugno 2016

In seguito all’adesione di Amnesty International Sezione italiana all’Onda Pride 2016, in collaborazione con Arcigay Verona e Circolo Milk, presso la Libreria Libre! (via Scrimiari 51B) in data 15 giugno alle ore 18:00 gli attivisti del gruppo di Verona hanno organizzato un evento di promozione del Treviso Pride del 18 giugno.

Verrà presentato il nuovo saggio La fabbrica dell'orgoglio. Una genealogia dei movimenti LGBT” con l'autore Massimo Prearo (dottore di ricerca in studi politici dell’EHESS di Parigi). Interverrà Lorenzo Bernini del centro di ricerche Politesse (Politiche e Teorie della Sessualità) dell’Università degli Studi di Verona.
Seguirà la presentazione della Legge 20 maggio 2016, n. 76 (cosiddetta “legge Cirinnà”) con l’Avv. Elisa Favè del Foro di Verona e la Dott.ssa Silvia Savoia (giurista e attivista di Amnesty International).
Le varie associazioni vi inviteranno poi all'aperitivo arcobaleno di raccolta fondi con il merchandising ufficiale del Treviso Pride e con la presentazione dell’appello “Amare non è un crimine” di Amnesty International.

Vi aspettiamo numeros*!

Per saperne di più:

Web Su Facebook Treviso Pride



Amnesty Verona al SoundVito Festival 2016

i nostri tavolini a San Vito di Legnago

3/4 giugno 2016

I prossimi 3 e 4 giugno 2016 gli attivisti del gruppo di Verona di Amnesty Internationalsaranno presenti al SoundVito Festival 2016, un festival musical che si terrà a San Vito di Legnago dal 2 al 4 giugno. Sarà un'occasione per incontrarci, conoscerci e firmare i nostri appelli.
Vi aspettiamo!

Per saperne di più:

il sito web del festival Su Facebook



Giornata internazionale contro l'omofobia

14 maggio 2016

Noi c'eravamo!



Anche il gruppo di Verona di Amnesty International ha aderito alla giornata Internazionale con l'omofobia e la transfobia, partecipando al presdio che si è tenuto in Piazza Bra sabato 15 maggio 2016.
Contro tutte le forme di discriminazione riguardanti l'orientamento sessuale e l'identità di genere nei posti di lavoro, nelle scuole e nelel famiglie.


Per saperne di più:

Firma l'appello per il diritto di amare in Tunisia



Chi ama brucia - Dicorsi al limite della frontiera

a Teatro un viaggio dentro al C.I.E.

11 marzo 2016

Venerdì 11 marzo il gruppo teatrale nomade ORTIKA presenta presso il Teatro Laboratorio presso l'Arsenale asbugico a Verona alle ore 21.00 lo spettacolo "chi ama brucia. Discorsi al limite della frontiera".
E' uno spettacolo inchiesta che arriva a Verona dopo molti premi, nato da una ricerca antropologica di Alice Conti che insieme con Cinzia Zingariello ha costruito la drammaturgia, che affronta il problema dei migranti. “Da tempo mi affascina l'idea che la ricerca scientifica debba trovare il modo di comunicare, di rivolgersi ad un vero pubblico. Inoltre penso che il teatro debba nutrirsi di ciò che realmente accade nel mondo, della contemporaneità, e abbia il dovere illuminarne gli angoli scuri. Allo stesso tempo mi sembra che il teatro (che intendo come ricerca sull'umanità), abbia bisogno e debba avvicinarsi il più possibile ad una scienza, al suo tentativo metodologico di onestà ed esattezza, o perlomeno debba tentare di dire delle cose 'vere'. Da questa consonanza e dalla necessità di dare corpo ad un materiale che sento il dovere di rendere pubblico nasce il progetto di spettacolo” (Alice Conti). E' un viaggio dentro il Cie, Centro di Identificazione ed Espulsione per stranieri, e le sue regole dove le persone sono recluse non per qualcosa che hanno fatto ma per qualcosa che sono. E' un monologo-intervista a diversi personaggi tra cui la Crocerossina, la Garante e l'Ospite/ gli esuli che l'autrice ha realmente incontrato e intervistato. La ricerca e lo spettacolo vogliono gettare uno sguardo antropologico su noi, sulla nostra società e sul modo in cui costruiamo l'immagine e l'identità degli altri, gli stranieri, i migranti, gli esuli.
Lo spettacolo ha il patrocinio di Amnesty International. Venite, saremo presenti con un tavolino.

Per saperne di più:

Promo dello spettacolo Su Facebook



O.Z. - Storia di un'emigrazione

con la fondazione Aida a Teatro

18 marzo 2016

Venerdì 18 marzo presso il Teatro Stimate in via Carlo Montanari q a Verona alle ore 21.00.
A causa di un uragano, la nave da crociera sulla quale viaggia la piccola e viziatissima Dorothy, naufraga. Al risveglio la bambina si ritrova catapultata in una realtà mai vista prima. Comincia per lei un lungo cammino attraverso paesaggi meravigliosi ma anche terre devastate dalla guerra e dalla povertà. Durante il percorso Dorothy incontra persone incredibili tra cui una ragazza che vuole conquistare il proprio diritto allo studio (lo spaventapasseri che desidera un cervello); un burbero ragazzo che desidera conquistare la libertà di amare chi vuole (il taglialegna in cerca di un cuore); ed un disertore che tutti immaginano gloriosamente morto in battaglia (il leone codardo). Tutti sono in viaggio verso O.Z.. Verso la speranza, verso l'utopia di cambiare la propria vita. Ma O.Z. è una finzione, solo una delle tante "Lampedusa" dei nostri giorni.
Lo spettacolo ha il patrocinio di Amnesty International. Venite, saremo presenti con un tavolino.

Per saperne di più:

Lo spettacolo La locandina



MAI PIU' SPOSE BAMBINE

per conoscere i fatti e ascoltare le testimonianze

8 marzo 2016

Amnesty International dedica la campagna per l'8 marzo 2016 al dramma delle spose bambine.
Ogni giorno nel mondo 37.000 bambine sono costrette a sposare uomini molto più grandi di loro, rinunciando per sempre alla loro infanzia.Isolate, tagliate fuori da famiglia e amicizie e da qualsiasi altra forma di sostegno, perdono la libertà e sono sottoposte a violenze e abusi.

In collaborazione con l'associazione Fidapa - Sezione Verona Est, il gruppo Amnesty International di Verona organizza per martedì 8 marzo 2016 alle 16.30 l'incontro "Mai più Spose bambine" presso la Società Letteraria in piazzetta Scalette Rubiani 1 a Verona.

Interverranno :

  • Annunziata Marinari, responsabile per la campagna "Mai più Spose bambine" di Amnesty International
  • Daniela Turci, segretaria sezione Fidapa VR Est che presenterà "La Carta dei diritti delle bambine"
  • Elena Migliavacca, coordinatrice del Centro interculturale delle donne Casa di Ramia del Comune di Verona che introdurrà le testimonianze di Sadaf Sima, afgana, e Ratna Sarkar mediatrice culturale indiana
Presenterà l'incontro Alessandra Galetto, giornalista.

Per saperne di più:

La campagna La locandina



Oh Boy

Uno spettacolo teatrale presentato da Fondazione Aida

5 marzo 2016

Venerdì 5 marzo la Fondazione Aida presenta lo spettacolo Oh Boy, regia di Maurizio Nichetti, presso il Teatro Stimate a Verona in Via Carlo Montanari 1.
Attraverso la tecnica del Teatro d'autore è presentata una "commedia teneramente umana su pregiudizi e diversità". Al mattino si terrà una rappresentazione rivolta agli studenti delle scuole superiori e alla sera alle 21 lo spettacolo rivolto a tutti.
Al termine dello spettacolo del mattino ci sarà un interevento di un rappresentate del gruppo per presentare il punto di vista di Amnesty International relativamente all'omofobia e i diritti delal comunità LGBTI.

Per saperne di più:

Lo spettacolo



Le giornate Amnesty a Verona

I nostri tavolini per la maratona Azione urgenti e i panettoni Amnesty

12/13 dicembre 2015

Le giornate amnesty 2015 saranno una bella occasione per reincontrare tutti gli amici sostenitori e simpatizzanti della causa dei diritti umani.
Ecco dove saremo:

  • Il 12 dicembre 2015, dalle 9.30 alle 18.30 presso Flover a San Giovanni Lupatoto (di fronte al Centro Commerciale)
  • Il 13 dicembre 2015, dalle 17.00 a Negrar presso l'auditorium della scuola primaria in occasione della manifestazione organizzata dal comune di Negrar "Cantare per la Pace. Il sogno della nonviolenza"
Nei nostri banchetti potrete, inoltre, trovare il panettone prodotto da Fiasconaro Per Amnesty International, una produzione etica, biologica e artigianale presente nelel varietà tradizionale ( con i canditi), al cioccolato e pandorato.
E' un occasione per portare a casa qualcosa di buono e sostenere anche economicamente la causa dei diritti umani che sta a cuore a tutti noi.

Per chi non potesse essere presente ai nostri banchetti, vi ricordo che potete acquistare il panettone contattandoci via email scrivendo a gr029@amnesty.it o telefonando allo 3407359863



Non Voglio che questo dolore che ho sopportato se ne vada nel vento

Lettura dalle lettere di Reyhaneh Jabbari Maleyeri

27 novembre 2015

Dopo 7 anni di carcere Rayaneh è stata giustiziata in Iran per aver ucciso chi le stava usando violenza. Amnesty International aveva lanciato una campagna internazionale per salvarle la vita. Venerdì 27 novembre, presso la Biblioteca civica di Verona in via Cappello 43, alle ore 18, Annachiara Zanoli leggerà le lettere da lei scritte durante quel periodo , avvalendosi dell'accompagnamento musicale di Francesco Trespidi e Ruben Medici.
Un importante appiuntamento per sostenre le campagne di Amnesty International contro la violenza sulle donne e contro la pena di morte.



Per saperne di più:

L'evento su facebook La locandina

Un Giardino per Peter Benenson

un giardino di Verona intitolato al fondatore di Amnesty International

10 ottobre 2015

Amnesty International nacque nel 1961 grazie ad un'idea del suo fondatore, l'avvocato Peter Benenson, quando leggendo su un giornale di alcuni studenti portoghesi incarcerati per aver brindato alla libertà delle colonie, invitò chinuqnue avesse a cuore i diritti umani di scrivere lettere per chiedere la liberazione di quei ragazzi e per altri prigionieri dimenticati.
Da sabato 10 ottobre prossimo, Verona ricorderà quell'evento assieme alla lunga storia di Amnesty International intitolando uno dei suoi giardini a quell'uomo. L'evento si terrà ai giardini di Via Marche angolo via Lugagnano a San Massimo alle ore 11, alla presenza delle autorità cittadine e del presidente della Sezione Italiana di Amnesty International, Antonio Marchesi.
Vi invitiamo tutti a partecipare per far sentire la vicinanza dei cittadini di Verona ai diritti umani e tutti i prigionieri dimenticati che aspettano che i propri diritti siano rispettati.
Seguirà un rinfresco per tutti i partecipanti presso la galleria d'arte "Incorniciarte".


In occasione dell'intitolazione dei giardini alcune associazioni del quartiere di San Massimo hanno organizzato una serie di eventi dedicati ad Amnesty International ed ai diritti umani, il SANMAXI AMNESTY FESTIVAL:

  • Sabato 10 ottobre, ore 18:30 Inaugurazione mostra di pittura "Africa" personale di Emilio Morini presso GALLERIA INCORNICIARTE, in via Brigata Regina 27 con buffet e musica. La mostra resterà aperta fino al 31 ottobre 2015.
  • Venerdì 16 ottobre, ore 19.00, aperitivo in musica con DANTE BORSETTO (fisarmonica) presso BAR EDICOLA 30NEWS
  • Venerdì 16 ottobre, ore 21.00, dibattito "Popoli in fuga: rifugiati tra violazioni e diritti" presso Sala S.Zeno parrocchia S.MASSIMO con Matteo Danese, direttore di Cestim e Amnesty International
  • Venerdì 23 ottobre, ore 19.00, Aperitivo e NARRAZIONE con ISABELLA DILAVELLO "Voci di donne ironiche" presso BAR EDICOLA 20NEWS
  • Venerdì 23 ottobre, ore 21.00, dibattito "Il valore della libertà conquistata" confronto critico sui diritti umani in Africa presso la galleria Incorniciarte con Luca Guerretta
  • Sabato 24 ottobre, ore 20.00, Amnesty Festival (WISH YOU WERE HERE) Memorial Cristiano Zanetti, serata benefica di intrattenimento Poetico-teatrale-musicale con pic-nic solidale


Per saperne di più:

La nostra pagina facebook Dove sono i giardini Chi è Peter Benenson Gli eventi a San Massimo

Marcia delle donne e degli uomini scalzi

Amnesty International aderisce all'iniziativa veronese a favore dei diritti dei migranti e dei rifugiati

11 settembre 2015

Anche a Verona, un comitato promotore composto da molte associazioni veronesi ha organizzato la marcia delle donne e degli uomini scalzi per sostenere i diritti di chi fugge da povertà, guerre e persecuzioni. L'adesione di Amnesty International nasce nell'ambito della campagna SOS Europa: prima le persone e poi le frontiere, per ricordare come sia urgente realizzare canali legali e sicuri di accesso in Europa per chi fugge da guerre, persecuzioni e povertà

Per l'iniziativa veronese l'appuntamento è in Piazzetta Santa Toscana alle 17.30 (a Porta Vescovo). Il corteo proseguirà fino a Piazza Isolo dove si concluderà la manifestazioni con alcune testimoninanze. Nel corteo si potranno portare solo bandiere della pace.

E' una occasione esserci per dare il proprio sostegno a persone che hanno visto e vedono tuttora i propri diritti violati quotidianamente.



Per saperne di più:

L'evento su facebook

Popolazioni in fuga

18 giugno 2015

Un grazie a tutti. Una serata fantastica!



Il gruppo di Verona di Amnesty International e il gruppo di verona di Medici Senza Frontiere organizzano per il 18 giugno 2015 un incontro per presentare due campagne che affrontano da due punti di vista lo stesso tema: il soccorso e la tutela dei diritti di rifugiati, richiedenti asilo e migranti che stanno giugnendo sulle nostre coste in questi giorni dopo viaggi pericolosi per sfuggire da conflitti, violenze, persecuzioni o anche solo da uno stato di povertà cronica
Durante la serata avremo gli interventi di Giuseppe De Mola di Medici Senza Fronterie, che presenterà la campagna #unmilionedipassi, Cecilia Nubola , di Amnesty International, sezione italiana, che presenterà la campagna Sos Europa e i recenti sviluppi ed infine Alì Moalen Mohamed, rifugiato somalo che racconterà il proprio viaggio attraverso l'africa, il deserto e il mare fino a Lampedusa. A moderare l'incontro interverrà Mario Puliero, direttore di Telearena.
L'appuntamento è per le ore 17.00 del 18 giugno presso la sala Farinati della Biblioteca Civica , in Via Cappello 43.



Per saperne di più:

Campagna Amnesty International Sos Europa Campagna MSF #unmilionedipassi

#VeronaPride

Partecipiamo assieme ad Amnesty International al VeronaPride 2015 in difesa dei diritti delle persone LGBTI

6 giugno 2015

Una grande festa



VeronaPride Amnesty International parteciperà ufficialmente alla marcia del Verona Pride, a fianco della comunità Lgbti, contro ogni forma di discriminazione a causa dell'orientamento sessuale e/o dell'identità di genere, e per sensibilizzare la società italiana sulle violazioni dei diritti umani perpetrate nei confronti di persone Lgbti in tutto il mondo.

Unisciti a noi in questa marcia per i diritti umani!
L'appuntamento è per sabato 6 giugno a Verona. La partenza sarà in Piazza Santa Toscana (vicino a Porta Vescovo) alle 17.00 ma noi saremo là già dalle 15.45.
L'arrivo è previsto per le 18.45 ai Bastioni di via Città di Nimes, dove si terrà una grande serata di festa, durante la quale potrete trovare il nostro stand e firmare le nostre petizioni in difesa dei diritti umani

Cerca gli striscioni gialli di Amnesty International e marcia insieme alle attiviste e agli attivisti di Amnesty International per festeggiare la gioia di essere "liberi ed eguali in dignità e diritti".

Per saperne di più:

Amnesty e i diritti Lgbti Verona Pride

My Body My Rights

In attesa del Verona Pride una serata in favore dei diritti dei Transgender

5 giugno 2015


In attesa del Pride del 6 giugno, al Giardino dei Nani in via XX Settembre 57 - Verona, il gruppo locale di Amnesty International organizza una performance di body painting con Alejandra Amortegui, artista e fashion designer colombiana, per riflettere sui diritti sessuali e riproduttivi delle persone nell'ambito della campagna internazionale My Body My Rights.

Tra gli altri temi, il diritto all'autodeterminazione del proprio corpo delle persone transgender che, in tutto il mondo, sono spesso discriminate, violentate e uccise a cause della propria identità di genere.

In Italia, le persone transgender per poter cambiare il nome e il genere sui principali documenti identificativi, devono obbligatoriamente sottoporsi ad un rischioso e complesso intervento chirurgico di rettificazione del sesso biologico e di sterilizzazione.

Non tutte le persone transgender vogliono sottoporsi a questo intervento perché troppo rischioso per la salute o perché non ne sentono la necessità.

Amnesty International chiede allo Stato italiano di calendarizzare al più presto il c.d. Progetto di Legge Lo Giudice al fine di consentire la modifica dei documenti identificativi senza alcuna operazione chirurgica.

Durante la serata, si esibirà anche Nicoletta Brun con il monologo di Agrado, tratto dal film "Tutto su mia madre" di Pedro Almodovar.



Per saperne di più:

Info su Alejandra Amortegui Artigianato, Fashion Designer

Diritti LGBTI = Diritti Umani

Una serata a sostegno dei diritti LGBTI

21 maggio 2015

Grazie per essere stati con noi!



Il gruppo di Verona di Amnesty International organizza presso il circolo Arci "Canara" in via dell'Interrato dell'Acqua Morta 13 b una serata a sostegno dei diritti Lgbti, sulla strada verso il pride di Verona del 6 giugno prossimo.
Durante la serata, oltre a poter firmare le nostre petizioni contro le violazioni dei diritti umani, potrete ascoltare la musica live del gruppo The Giant undertow



#freeraif

Continua in tutta Italia la mobilitazione di Amnesty International per la liberazione di Raif.
Ecco le foto petizioni di alcuni degli attivisti di gruppo di Verona

9 maggio 2015

#freeraif
#freeraif #freeraif #freeraif
#freeraif #freeraif


Firma l'appello per la liberazione di Raif

L'ultima ora

In uno spettacolo teatrale l'ultima ora di un condannato a morte

18 marzo 2015

L'ultima ora di un condannato a morte, i suoi pensieri, le sue riflessioni prima dell'ora estrema. Nell'ambito della rassegna teatrale "Sere d'inverno al castello" promossa dal Teatro Impiria, mercoledì 18 marzo la compagnia "Teatro dei folli" di Fossano (Cuneo) presenterà L'Ultima Ora, uno spettacolo sul dramma di un condannato a morte nell'ora che precede la sua esecuzione. Lo spettacolo è patronicinato dalla Sezione italiana di Amnesty International
Saremo presenti con un tavolino in cui presentermo le ultime petizioni contro la pena di morte. L'appuntamento è per le ore 21.15 presso il circolo ufficiali di Castelvecchio a Verona.
Biglietto 10 euro, ridotto 5 euro per i soci del circolo.
Informazioni e prenotazioni www.teatroimpiria.net; e-mail: info@teatroimpiria.net; rel:3405926978



Per saperne di più:

Lo spettacolo Guarda il Trailer

8 Marzo - I banchetti di Amnesty International

7 e 8 marzo 2015
tavolino 8 marzo




In occasione della giornata internazionale della donna saremo presenti con un nostro banchetto nei pressi dei Portoni Borsari, nel centro di Verona, dalle 10.00 alle 17.00 circa di sabato 7 e domenica 8 marzo. Sarà l'occasione per conoscere la nuova campagna di Amnesty International My Body My Rights, firmare il manifesto per ed acquistare una splendida piantina, una segno concreto di sostegno alla nostra associazione

Venite a trovarci! Vi aspettiamo.

Guarda cos'altro abbiamo fatto sinora: Storico

Il tuo 5x1000 ad AI

banner donazione 5 per 1000 ad amnesty

Chi siamo e cosa facciamo

Il bilancio sociale della sezione italiana 2015: cosa abbiamo fatto per i diritti umani, come lavoriamo, come raccogliamo i nostri fondi.

Scaricatelo qui

In memoria di Massimiliano

Massimiliano Lorenzetti fu il Responsabile del Gruppo di Verona “Italia 029” qualche decennio fa; diventò poi Responsabile della Circoscrizione Veneto-Trentino Alto Adige ed infine vice-Presidente di Amnesty International Sezione Italiana.
Il gruppo di Verona vuole ricordare così Massimiliano, impegnato in un incessante moto a fare di più e sempre meglio, immerso in una città di contrasti ma animata da persone che ancora credono nella forza dei diritti umani e con passione si impegnano a diffonderli.
Grazie Massimiliano.

La nostra biblioteca

Scaricala

Catalogo Artists for Amnesty International

Il ricavato delle opere è interamente devoluto al gruppo Amnesty International di Verona.

Info

Alcune vignette sul gruppo Amnesty Verona!

NB: Il banner con l'Arena è una rielaborazione dalla fotografia di Lullaby 71 (http://www.flickr.com/photos/lullaby_71/) rilasciata sotto licenza Creative Commons.